“Sono contento perché canto”, il tenore Francesco Spedicato di scena a Casina Vernazza a Cavallino domenica 28 agosto

casina vernazza

Una voce, un pianoforte e le note di canzoni immortali che si librano nel cielo d’estate. Domenica 28 agosto a Casina Vernazza a Cavallino è di scena il tenore Francesco Spedicato con il suo nuovo spettacolo Sono contento perché canto, appuntamento che rientra nel cartellone dell’«Estate Cavallinese 2016», la rassegna di appuntamenti estivi siglata dall’Amministrazione Comunale di Cavallino. Inizio ore 20.30, ingresso libero. Infotel 366.6385829.

 

Sono contento perché canto è un concerto per voce e pianoforte accompagnati da un ensemble di poliedrici musicisti. Creatività e «lirica sperimentazione» per uno spettacolo unico in cui il repertorio varia di serata in serata, fluttuando, attraverso mani esperte, nel cielo dell’improvvisazione. Ogni live è quindi diverso e irripetibile, con una scaletta aperta che spazierà tra i grandi classici nazionali e internazionali, gli indimenticabili successi della canzone italiana e persino «incursioni border line» nel repertorio «colto» che ha reso grande la nostra terra: immancabili saranno le citazioni a Tito Schipa, tenore di grazia leccese acclamato in tutto il mondo.

Conclusi gli appuntamenti estivi, la compagnia «Orpheo» del maestro Spedicato ripartirà alla volta degli Usa per una serie di concerti. La serata vedrà la partecipazione straordinaria, in questa occasione però in veste di pianista e non di direttore d’orchestra, del maestro Eliseo Castrignanò.

Ad interagire con i due artisti saranno Claudia Presicci, giovanissimo talento emergente, Alfredo De Iaco (tenore), Alessandro Gazza (fisarmonica) e Matteo Spedicato (percussioni).  Ad impreziosire la serata il Coro di voci bianche dei Piccoli Cantori Salentini diretto dal maestro Vincenza Baglivo che eseguirà in anteprima assoluta alcuni brani inediti del recente lavoro editoriale dei due fratelli Spedicato, Tito – Il cantante piccoletto.

«Siamo grati al Comune di Cavallino, al sindaco Bruno Ciccarese e all’onorevole Gaetano Gorgoni – dichiarano Francesco e Matteo Spedicato – perché aver confermato la loro fiducia verso il nostro lavoro».

 

 

NO COMMENTS