Campi Salentina si aggiudica il Premio Teknè

teatro-ducale

SALENTO – Sabato 17 settembre 2016 si è svolta nel teatro “Il Ducale” di Cavallino la serata conclusiva dell’XI edizione del Premio Teknè – processi di contestualizzazione dell’arte urbana che ha voluto accendere nel corso dell’ultimo decennio i riflettori sulla bellezza degli spazi pubblici nel nostro Salento e sulla loro capacità di armonizzarsi con il tessuto urbano che le contiene.

ll concorso di arte urbana organizzato dal “Centro Studi Urbanistici Teknè”, a cui sono stati invitati a partecipare tutti i comuni della provincia di Lecce, ha visto tra i dieci comuni finalisti il Comune di Galatone che ha candidato l’intervento di recupero del frantoio semi ipogeo del palazzo Marchesale Belmonte – Pignatelli. La Giuria, presieduta da Toti Carpentieri e Gigi Mazzei ha assegnato il premio al comune di Campi Salentina per i lavori di adeguamento ed efficientamento energetico della Scuola Materna di Via Kennedy. Secondo posto per il Comune di Corigliano d’Otranto; terzi, a pari merito, Galatone e Cavallino.

Tuttavia, per quanto riguarda invece il valore estetico dell’intervento, il vincitore morale del premio Teknè 2016, promotore della cultura del bello legata agli ambiti di intervento urbanistico, allo scopo di migliorare il profilo architettonico e ambientale delle città e di instillare nelle giovani generazioni il gusto e la ricerca di un elevato senso estetico, è stato l’intervento di recupero del frantoio semi-ipogeo del Palazzo Marchesale di Galatone. Il conduttore della serata, Marco Renna, direttore artistico del Premio, ha infatti pubblicamente sottolineato come l’opera di recupero del frantoio fosse stata, a suo giudizio, la più meritevole e ben contestualizzata fra quelle presenti in gara e quindi meritevole di vittoria.

 

 

NO COMMENTS