“Cabarock”, al Ducale di Cavallino in scena il comico Carmine Faraco

teatro-ducale

CAVALLINO (Lecce) – Una minuziosa ed esilarante analisi cantata dei testi più conosciuti degli artisti nostrani, che hanno raggiunto il successo nazionale nonostante siano pieni di incongruenze e bizzarrie di senso. Ecco «Cabarock», lo spettacolo che Carmine Faraco, cabarettista noto per le sue apparizioni alla trasmissione Colorado Cafè di Italia 1, porterà in scena al Teatro «Il Ducale» di Cavallino domenica 11 dicembre 2016 alle ore 20.30, nell’ambito della Stagione Teatrale 2016/2017 siglata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Direzione artistica dello spettacolo a cura di Piero Ciakky.

Ingresso 15 euro, ridotto 12 euro. Orario biglietteria: lunedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle ore 17 alle ore 20. Infotel: 0832.611208 (durante gli orari di apertura del botteghino) – 331.6393549 (ore 17-20).

Carmine Faraco, che ha un trascorso nel cinema in pellicole cult come Ricomincio da tre di Massimo Troisi, approda in televisione in trasmissioni come Colorado Café su Italia 1 e Made in Sud su Rai 2 in questo suo spettacolo canta con voce piena ed esprime riflessioni personali senza peli sulla lingua. Prende di mira, rigorosamente nel suo dialetto napoletano, Orietta Berti, Biagio Antonacci, Ron, Amedeo Minghi, alcuni mostri sacri come Lucio Battisti, Lucio Dalla, Fabrizio De André, Franco Battiato o l’amico Gigi d’Alessio. Dopo due ore di intrattenimento colorito e coinvolgente, lo spettacolo di cabaret musicale, come in apertura, si ritrasforma in un concerto puro.

carminefaracoL’«Uomo dei pecchè?», come si autodefinisce per spirito critico, analizza, grazie all’originale vena di «comi-critico rock», decenni di musica italiana e internazionale in tutte le loro contraddizioni. Carmine Faraco, con acuta analisi e battute al vetriolo, smaschera le ingenuità e le incongruenze di canzoni famose, senza tralasciare le ultime hit.

Insomma, non ne lascia passare una e travolge il pubblico in un vortice di comicità inesauribile.  In questo spettacolo il palco è allestito come un vero concerto, con band al seguito costituita da Pino del Zio (batteria), Luigi Gissi (tastiera), Riccardo Mastantuono (chitarra) e Fabrizio Gallina(basso).

 

 

NO COMMENTS